PHITOFILOS IBISCO 100 g

POLVERE PURA DI IBISCO

INCI: Hibiscus Sabdariffa Flower Powder

L’Ibisco, conosciuto con il nome di Carcadè, è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Malvaceae. I principi attivi caratterizzanti sono: acidi organici (acido ibiscico, acido citrico, acido ossalico, acido tartarico, acido malico), antociani, acido ascorbico, tannini, mucillagini, fitosteroli e pigmenti di colore rosso/viola intenso. L’Ibisco è utilizzato tradizionalmente in cosmesi per prevenire la caduta dei capelli e per mantenerli morbidi e districati, forti e lucidi, ma anche per le sue ottime capacità tintorie

Modo d'uso:
Miscelare la quantità necessaria di polvere con acqua calda, fino a ottenere una pastella non troppo densa. L’Ibisco puro ha poca presa sui capelli bianchi, donando solo leggeri riflessi violacei. Viene utilizzato in sinergia con altre erbe tintorie più forti e coprenti. Si può miscelare infatti con Lawsonia (Henné Rosso), Indigofera (Henné Nero), spesso con aggiunta di Robbia, Legno di Campeggio, Noce Mallo o Alcanna per ottenere variegate nuances dal rosa, al rosso intenso, fino al castano ramato, prugna o al melanzana. Tutto a seconda del colore di partenza, delle polveri utilizzate e dalla percentuale di bianchi presenti.

Vettori Acidi consigliati
Vettori acidi come aceto, yogurt e limone sono consigliati in aggiunta alla preparazione delle miscele al fine di garantire una presa maggiore sul capello, nonché per le loro capacità intrinseche nel risolvere problemi di cute/capello seborroico (grasso) o al contrario per capello secco e inaridito
L'utilizzo di aceto è consigliato in caso di capello o cute grassa.
L'utilizzo del succo di limone è indicato su toni chiari, al fine di accentuarne la lucidità. È invece sconsigliato il suo uso in casi di cute altamente sensibile o irritabile.
L'utilizzo dello yogurt è preferibile su capelli atoni e secchi al fine di ottenere un capello morbido e voluminoso. In questo caso si consiglia di lasciar riposare la pastella per almeno 6-8 ore prima di applicarla sui capelli, questo per dare il tempo allo yogurt di digerire i principi tintori, garantendo così il massimo risultato.